Come rendere la propria skincare routine più efficace (senza spendere!)

Quante volte ti è capitato di andare alla ricerca del prodotto "perfetto" da aggiungere alla tua beauty routine, e rimanerne deluso dopo pochi giorni d'uso? E quante volte hai dato la colpa al prodotto? Spesso ci riempiamo gli scaffali di prodotti inutilizzati, senza renderci conto che forse li abbiamo giudicati troppo in fretta. Seguendo alcune accortezze, potremmo rendere la nostra routine di bellezza più efficace, utilizzando prodotti che già possediamo e che abbiamo scartato in partenza.

Scopri qua sotto 6 consigli su come migliorare la tua skincare routine, senza spendere!


1) LEGGERE LE ISTRUZIONI PRIMA DELL'USO


Come per qualsiasi prodotto, le istruzioni d'uso fanno si che uno possa capire come usare quel prodotto correttamente. Nello specifico, quando un prodotto cosmetico presenta dichiarazioni sulla sua efficacia (es. anti-rughe/elasticizzante/idratante), basa tali affermazioni sulla corretta applicazione del prodotto stesso: le istruzioni ti diranno come e per quanto tempo lasciare in posa il prodotto e con quanta frequenza utilizzarlo per ottenere i migliori risultati. Ti aiuterà anche a evitare reazioni cutanee causate dall'uso improprio di un prodotto e ti darà anche consigli su nuovi modi di utilizzarlo. Esempio: una maschera viso può essere anche lasciata in posa tutta la notte e utilizzata come una crema viso notturna per nutrire la pelle in profondità. Non tutti i prodotti sono creati allo stesso modo, per questo motivo anche i più esperti della cura della pelle possono trarre vantaggio dal leggere i modi d'uso di un prodotto prima di applicarlo.


2) APPLICA I PRODOTTI NEL GIUSTO ORDINE


Una buona skincare routine punta tutto sulla giusta penetrazione dei principi attivi (contenuti nei prodotti) nella pelle. Alcuni prodotti sono studiati per arrivare ad agire sugli strati più profondi della pelle, altri su quelli più esterni. L'ordine di applicazione dei prodotti diventa quindi un elemento fondamentale per il loro corretto funzionamento.

Ecco quale: dopo la pulizia e detergenza, dovresti sempre applicare prima il prodotto più liquido a base d'acqua. I tonici e i prodotti acidi destinati a bilanciare il pH, infatti, dovrebbero essere applicati sulla pelle nuda. A seguire, applica un'essenza (se ne hai una), i sieri e trattamenti per le imperfezioni, la crema per gli occhi e poi la tua crema viso. Per il giorno, la protezione SPF dovrebbe essere sempre l'ultimo passaggio della routine. È anche molto importante che l'SPF venga applicato quando la pelle è completamente asciutta. Proprio per lo stesso motivo per cui la miscelazione di SPF con il make-up lo diluisce, applicarlo sopra una crema idratante che non si è ancora assorbita rende la protezione SPF più debole.


3) ELIMINA I DISCHETTI IN COTONE E APPLICA I PRODOTTI LIQUIDI DIRETTAMENTE SULLA PELLE


Se la pelle è correttamente pulita, non vi è alcun motivo reale per applicare il tonico o essenza con un dischetto di cotone: se credi che strofinando i dischetti di tonico sulla pelle si possano anche rimuovere gli ultimi frammenti di trucco rimanenti, ti consigliamo di rivedere la tua precedente detergenza. Una buona pulizia del viso con i giusti prodotti lascerà la pelle pulita in profondità e pronta a ricevere altri trattamenti.

Infatti, non solo i batuffoli di cotone sono dispendiosi in termini di impatto ambientale, ma assorbono anche una grande quantità di prodotto e si finirà per consumare tonici o essenze (magari anche costose) ad una velocità maggiore. Per saltare questo passaggio, applica alcune gocce di tonico o di essenza sulle dita o direttamente sulla pelle. Quindi, utilizza lo stesso metodo che utilizzeresti con il cotone per distribuirlo su viso, collo e decolleté.


4) ASSOCIA DIVERSI INGREDIENTI CHE POSSONO AIUTARSI TRA DI LORO


Alcuni prodotti sono studiati per essere applicati in contemporanea poichè spesso gli ingredienti funzionano in simbiosi, aggiungendo ciò di cui gli altri hanno bisogno per risultati più rapidi e più visibili. Dividendo prodotti che sono pensati per lavorare insieme, questi diventano meno efficaci. Un esempio: se stai usando la vitamina C, nei sieri o nelle creme, dovresti usarla al mattino, sotto l'SPF. Gli antiossidanti contenuti nella vitamina C aiutano la protezione solare a funzionare meglio e l'SPF aiuta la vitamina C a proteggere la pelle dall'iperpigmentazione. Un altro consiglio è quello di associare, durante la notte, il tuo acido più forte con la crema viso più ricca per mantenere intatta la barriera protettiva della pelle.


5) MA NON SOVRACCARICARE LA PELLE TUTTA IN UNA VOLTA


Il mercato cosmetico presenta moltissimi prodotti sempre più innovativi ed è facile volerli utilizzare tutti contemporaneamente. Spesso però "less is more".

L'applicazione di più esfolianti uno sopra l'altro, per esempio, come acido glicolico, salicilico e lattico, è probabilmente troppo aggressiva per la tua pelle. Oppure, i prodotti per curare l'acne quali perossido di benzoile (nell'INCI benzoyl peroxide) dovrebbero essere utilizzati solo in assenza di altri principi attivi, per evitare interferenze nel trattamento. Quindi, prima della tua beauty routine, prova a prefiggerti un obiettivo specifico che vorresti che la tua pelle raggiungesse - che riceva più idratazione, o tonicità o che combatta le rughe. Scegli quindi prodotti che si occupino di una necessità alla volta, così che questi possano lavorare in sinergia verso un obiettivo comune.


6) INFINE, PRIMA DI GIUDICARE UN PRODOTTO, DAGLI ALMENO UN MESE DI PROVA


Spesso riponiamo tantissime aspettative in un prodotto e, dopo averlo acquistato, vogliamo vedere risultati immediati. Quante volte hai smesso di usare un prodotto dopo pochi giorni perchè non notavi nessuna differenza? Un "prodotto perfetto" non si presenta molto spesso, ma se non dai ai nuovi prodotti che compri un mese di uso costante, non avrai mai la certezza di averne uno tra le mani. Un mese è il giusto periodo per testare i prodotti, perché la pelle impiega circa 30 giorni per rigenerarsi completamente, il che significa che, dopo questo periodo, le cellule sulla superficie della pelle sono completamente diverse rispetto ad un mese prima. Alcuni prodotti, come il retinolo, impiegano ancora più tempo a mostrare i risultati. Nota bene che solo se un prodotto ti scatena reazioni allergiche oppure la comparsa di brufoli, è bene smettere di usarlo. Ma se hai un prodotto che hai giudicato con troppa impazienza, prova a ri-inserirlo pian piano nella tua routine. Dopo un mese potresti ringraziarti per il regalo che ti sei fatto alla pelle!

RIMANI INFORMATO

Iscriviti alla newsletter!

arrow&v

Dichiaro di avere compiuto sedici anni, e se minore di sedici, di essere stato autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale, pertanto acconsento al trattamento dei miei dati personali così come indicato nella Privacy Policy

Dichiaro di aver compiuto sedici anni e, se minore, di essere stato autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale, pertanto acconsento al trattamento dei miei dati personali (Privacy Policy) Per l’inoltro della newsletter, le comunicazioni via telefono (sms, WhatsApp, telefonata vocale)

0